AGROPOLI NASTRI TORNA IN BILICO E LA SOCIETA’ SI SPACCA SU AGATA


Nastri è di nuovo in bilico e la sensazione questa volta che non c’entra la partita di domenica prossima contro il Noto,gara che si gioca alle 15.00 prima di affrontare due trasferte quella di Torre Annunziata contro il Savoia e quella di Ribera in Sicilia sul campo di terra battuta. In effetti la società questa volta sarebbe intenzionata a rimuovere il tecnico,ne stanno parlando, si stanno confrontando, bisognerà vedere se i tempi sono maturi. Le frasi di circostanza che si leggono da parte della società sono solo di facciata, di fatto l’allenatore è in bilico per una serie di motivi. La gestione della rosa, dei cambi durante la gara e quella di Agata al quale il tecnico frettolosamente ha perdonato un’arringa velenosa subita proprio da parte di Agata che causò l’auto allontanamento di Manfredini e quindi la rabbia del presidente che ha lavorato moltissimo per portare ad Agropoli l’ex giocatore di Champion League. La società solo successivamente e’ venuta a sapere di quanto fosse successo all’interno dello spogliatoio e quali precise parole Agata ha detto nei confronti dell’allenatore davanti all’intera squadra rimasta impietrita e scandalizzata,parole durissime che hanno causato la reazione di un professionista come Manfredini. Una serie di motivazioni addebitate al tecnico eburino  il quale prosegue il suo dignitoso lavoro. Certo la società come la tifoseria si aspettava di più dalla squadra in queste prime sette partite di campionato ma di fatto forse la squadra ha fatto quello che poteva,è una compagine di centro classifica posizione nella quale si trova per cui non ci sarebbe nulla da dire ne al tecnico ne ai calciatori che fanno il loro dovere. Probabilmente  si ritengono valutazioni maxime rispetto a quelle reali di alcuni elementi ma la forza della squadra è quella di tenere il centro della classifica per cui sia l’allenatore che la squadra stanno facendo totalmente il proprio lavoro e compito. Sekkoum è un divertimento ogni volta che tocca il pallone, Toscano è un centrocampista moderno e antico,gran bel calciatore, la coppia di difensori centrali Parisi e Calambuig è strepitosa,il portiere Capozzi è un capolavoro, D’Attilio è strepitoso, certo mancano i gol ma con due attaccanti come Mallardo il cui rendimento è positivo e Carotenuto prezzo pregiato del mercato, arriveranno. Il problema è la gestione di Agata. La squadra sembra soffrire tecnicamente e non solo la sua presenza e gli spifferi che provengono dagli spogliatoi sono sempre più di scarsa convivenza tra il gruppo e Agata e soprattutto i senatori sono quelli che avrebbero coinvolto la società rendendola edotta di questo e mettendola probabilmente davanti ad una scelta,o Agata o loro. In questa direzione sarebbe stato detto che al mercato di dicembre o va via Agata o alcuni senatori e la società si è spaccata. Barone, Magna e Nunziata spingono per la permanenza di Agata mentre il resto sono per l’allontanamento del calciatore subito senza aspettare dicembre o la fine del campionato. Una frattura netta che si ripropone ancora e che rischia di compromettere la tenuta della squadra che dietro Agata probabilmente si nasconde, se mandano via Agata poi non ci saranno più scuse e alibi  per nessuno.

Sergio Vessicchio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...