RIMANE IN CARCERE L’ASSASSINO DI MARIO SPIOTTA


LA FOTO CHE AVEVAMO PUBBLICATO IERI SERA NON ERA QUELLA DI MARIO SPIOTTA(NELLA FOTO) MA DI UN’ALTRA PERSONA CON LA QUALE CI SCUSIAMO PUBBLICAMENTE  E NATURALMENTE NEMMENO QUELLA DELL’OMICIDA . UN ERRORE CHE HA CREATO NON POCHI PROBLEMI AL SIGNORE DELLA FOTOGRAFIA DECISAMENTE ESTRANEO ALLA VICENDA E CHE HA PROVVEDUTO GIA’ A DENUNCIARE CHI HA PUBBLICATO SU FACEBOOK LA SUA FOTO ACCOSTANDOLA ERRONEAMENTE ALL’AUTORE DEL DELITTO DEL POVERO RAGAZZO DI EBOLI.Mario Spiotta 23enne di Eboli   è stato ucciso la notte scorsa da un automobilista ubriaco che lo ha travolto all’uscita di un locale sul litorale di Pontecagnano. La giovane vittima era in compagnia della fidanzata quando l’auto pirata lo ha travolto.Il conducente dell’auto, una Citroen C2 di colore nero si è dato alla fuga, ma il pronto intervento della polizia ha consentito di bloccare l’auto a Salerno, in via Salvador Allende.

In manette G. A., 45enne pregiudicato salernitano, arresto dagli agenti della sezione Volanti della Questura di Salerno che hanno operato assieme ai colleghi della Polizia Stradale. Da quanto si e’ appreso, il 45enne che e’ finito ai domiciliari aveva un tasso alcolemico molto elevato.Incidente stradale litoranea Pontecagnano Faiano, morto Mario Spiotta

Secondo quanto si è appreso il giovane era uscito da un locale insieme alla sua fidanzata quando è stato travolto da una Citroen C2 nera. Prontamente sono intervenuti sul posto gli uomini del 118 e gli agenti della sezione volanti e della polizia stradale della questura di Salerno: ogni tentativo di soccorso per il giovane è purtroppo stato vano.L’uomo alla guida non si è fermato a prestare soccorso anzi è scappato, ma la polizia è riuscito a bloccarlo a Salerno, in via Salvador Allende: si tratta di G. A.,45 anni, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato tratto in arresto ed è finito ai domiciliari, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Stando a quanto riferito l’uomo aveva un tasso alcoolemico molto elevato ed è risultato inoltre positivo al test per la cannabis. Ed è ancora sangue sulle strade della provincia salernitana: un’altra giovane vita spezzata.

L’avvocato Lucia Esposito, che difende l’uomo arrestato (ora ai domiciliari), spiega all’ANSA che il suo assistito “non si è accorto assolutamente dell’incidente” e che l’uomo è fuggito “perchè temeva che la polizia gli contestasse la guida in stato di ebrezza. Se si fosse accorto dell’impatto e di ciò che purtroppo ha causato lo stesso si sarebbe fermato per prestare i dovuti soccorsi”. Per quanto concerne il tasso alcolico riscontrato, il legale precisa che è stato “di 1.2 g/l, soglia che supera il limite legale ma che per un uomo adulto e di grossa statura non si può affatto definire alto”.

Sulla vicenda è intervenuto l’avvocato Gennaro Iovino, spiegando di essere lui il difensore di fiducia della persona agli arresti domiciliari. Iovino, che difende l’uomo da anni, precisa inoltre che non sono attribuibili al suo assistito le dichiarazioni rilasciate all’ANSA da un legale non titolare della difesa dell’uomo che ha investito Mario Spiotta.

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...