SPINELLI SINDACO DI CASTELLABATE RINUNCIA ALLA PAGA DA PRIMO CITTADINO


Il sindaco di Castellabate Costabile Spinelli ha rinunciato all’indennità di carica, pari ad € 8.366,58, ossia la somma spettante per il suo incarico per i mesi di giugno-dicembre 2012. La giunta ha deliberato che i fondi destinati all’indennità del sindaco verranno utilizzati per l’acquisto di arredi per le scuole materne, elementari e medie del comune. «Con l’inizio dell’anno scolastico emerge la necessità di rinnovare gli arredi e potenziare le attrezzature delle scuole» afferma il primo cittadino. E continua: «Si tratta di una priorità assoluta, considerando che i nostri ragazzi trascorrono gran parte della loro giornata a scuola ed hanno bisogno di ambienti confortevoli e sicuri. Per cui, assieme alla giunta, ho ritenuto che la destinazione migliore per i soldi recuperati rinunciando all’indennità fossero le scuole». Il sindaco e la giunta, a partire dalla data di adozione del decreto di nomina degli assessori (21 maggio 2011), avevano già rinunciato alla metà dell’indennità di funzione prevista per legge. «Nel 2011 avevamo deciso di rinunciare a metà dell’indennità di carica, a conferma dell’attaccamento per il nostro Comune» spiega Spinelli. E riassume così il senso della sua scelta: «Una decisione che ha anticipato di oltre un anno i tagli attualmente in atto sui costi della politica e che oggi, alla luce delle notizie riportati quotidianamente dai media, assume un forte valore simbolico». Il recente provvedimento si aggiunge a quello dello scorso anno, per un risparmio complessivo di spesa nel 2012 pari ad € 56.055,90. VINCE ESPOSITO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...