SOLO DIECI GIORNI E POI L’INCOMPATIBILITÁ PILOTATA DI CIRIELLI È COMPLETATA


Il consiglio provinciale di Salerno ha respinto le controdeduzioni presentate dal presidente della provincia Edmondo Cirielli relativamente al “caso incompatibilità” sollevato dal consigliere provinciale di maggioranza Salvatore Memoli. Ventuno voti a favore e un astenuto, con l’opposizione che non ha partecipato alla votazione.E’ compiuto quindi il secondo step per l’uscita di scena di Edmondo Cirielli dal suo ruolo di presidente della provincia di Salerno: il consiglio provinciale ha quindi “invitato” il presidente della provincia (che è anche deputato del Pdl e che vorrebbe correre alle prossime politiche) a rimuovere la causa di incompatibilità contestata da consigliere Memoli e a scegliere quale delle cariche intende ricoprire, entro dieci giorni. Scaduti i dieci giorni, qualora il presidente della provincia di Salerno non dovesse aver risposto all’invito del consiglio provinciale, il presidente dell’assise di palazzo Sant’Agostino convocherà nuovamente il consiglio provinciale affinché dichiari decaduto il presidente della provincia. È noto che si tratta di un’azione pilotata per fare in modo che Cirielli si possa candidare alle politiche della prossima primavera. Il suo posto per guidare l’ente fino alle elezioni lo prenderà Iannone il pluri “incaricato” assessore esterno e mai candidato in nessuna competizione.

Le opposizioni chiedono le dimissioni di Cirielli e l’arrivo del commissario.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...