AGROPOLI CASO AGATA LA SOCIETA’ SA TUTTO E INTANTO MAGNA ESCLUDE ARRIVI PER IL MOMENTO: “SE NE PARLA A DICEMBRE”


Il caso Agata quando sembra chiudersi si riapre sempre di più. La società è a conoscenza  delle parole indirizzate da Agata all’allenatore durante una riunione di spogliatoio la settimana scorsa. Ma ormai lo sanno tutti ad Agropoli, si consce il tono e le parole esatte che il giocatore napoletano ha detto nei confronti dell’allenatore Nastri il quale con grandissima serietà e con grande dignità ha racchiuso all’interno dello spogliatoio quanto è avvenuto mettendoci una pietra sopra e schierando addirittura Agata a Ragusa il quale poi si è anche infortunato.Ed è stato proprio l’atteggiamento di Agata paradossalmente a salvare l’allenatore. In società hanno pensato che Agata ha agito,fra le altre cose, per sostenere la candidatura di Pietropinto, e le parole di Magna a ridosso degli spogliatoi: ” Non ci facciamo imporre le scelte dai calciatori” ne sono la chiara dimostrazione. La società è stata lineare dimostrando di non farsi imporre nessuna scelta ne dai giocatori,ne dalla piazza ne tanto meno dalla stampa. Sa del comportamento di Agata e della signorilità dell’allenatore il quale negli spogliatoi rappresenta la società per cui ha tirato le conclusioni e a questo punto anche giuste. E quindi probabilmente in questo contesto si spiega la conferma di Nastri e se questo fosse il motivo la decisione della società non fa una piega anzi la rafforza e la rimette sui binari giusti, quelli dello scorso anno quando riusciva a neutralizzare e glissare ogni forma di polemica aiutata però dai risultati. Certo poi la società non ha potuto fare a meno di richiamare in squadra sotto pressione popolare  giustamente Mallardo e Carotenuto due ragazzi serie e due calciatori importantissimi anche perchè sarebbe stato un comportamento iniquo tenere Agata e mandare via due ragazzi eccezionali come appunto i due che aveva esautorato. Si spera che con questa decisione tutto possa calmarsi e che la partita con il Nissa possa essere il punto di partenza di un campionato che in effetti poi ancora deve cominciare per l’Agropoli. Sentito telefonicamente Magna uno dei pilastri della società ha detto: ” Fino a dicembre la squadra non si muove,non ci saranno acquisti ne cessioni, a dicembre si vede”. La tranquillità e la flemma di Magna unitamente a quella del presidente e della società sono,a questo punto, la forza dell’Agropoli.

Sergio Vessicchio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...