AVVIO DI SETTIMANA CONCITATO DOPO LE DUE SCONFITTE CONSECUTIVE,SOCIETA’ FIDUCIA A NASTRI MA SE PERDE A RAGUSA……


 Hanno lasciato un segno profondo, in casa Agropoli, le due sconfitte consecutive maturate in zona Cesarini. Lunedì sera si è tenuto un faccia a faccia tra i tifosi e la dirigenza. I sostenitori del club Carmine Palluotto hanno chiesto che i giocatori sudino di più la maglia, imputandogli poco attaccamento alla causa. A margine di questo incontro, dai toni tanto decisi quanto sereni, la società ha voluto ringraziare i supporters per l’incitamento che stanno fornendo alla squadra.Ieri pomeriggio, poi, nel giorno della ripresa degli allenamenti allo stadio Guariglia è apparso uno striscione, che recitava testualmente: “Suda la maglia e gioca col cuore, insieme vinceremo”.

E’ stato l’epilogo di una giornata a dir poco movimentata nel centro capofila del Cilento. In mattinata, infatti, una persona vicina alla squadra, anche se senza un ruolo definito in società, Nicola Volpe, annunciava una mega epurazione nell’Agropoli, prontamente smentita dai dirigenti, soprattutto da Nunziata, il quale affermava: «Non è assolutamente vero, si tratta di un’iniziativa arbitraria. Tutti i calciatori godono della nostra stima e fino a dicembre non interverremo sul mercato». Un tentativo di destabilizzare l’ambiente, dunque, da parte di Volpe, probabilmente per dare via libera a nuovi procuratori (avrebbe contattato tre agenti di calciatori) per portare altri atleti all’Agropoli, ciò senza l’avallo della società che nega e prende le distanze. Tutto ciò è parso alla tifoseria molto strano. Ieri si parlava di una punta e due under in arrivo, ma poi all’allenamento non si è visto nessuno. La società tiene duro e va avanti, anche se non è ancora chiara la posizione di Volpe, che pare godere della stima del presidente Cerruti e del direttore Magna.

La squadra, comunque, si è allenata in un clima di grande tranquillità. Serenità anche per il tecnico Nastri, ormai sulla graticola: in molti, anche se non la tifoseria organizzata, hanno chiesto l’esonero del tecnico dei delfini, ed inutile dire che il toto-sostituto sia già cominciato. Ultimamente si è visto al “Guariglia” Pietropinto, nome assai gradito ad Agata, al quale farebbe molto piacere ritrovare l’allenatore avuto a Serre. Oltre al nome di Pietropinto, poco gradito ai tifosi, si sono fatti quelli di Agovino e Belotti. Ma è bene precisare che la società dell’Agropoli non ha contattato alcun tecnico.

Situazione esplosiva, insomma, ma che la società tiene sotto controllo. I tifosi chiedono l’impegno di tutti. E per domenica è già pronta la trasferta per seguire la squadra a Ragusa.

SERGIO VESSICCHIO

PARISI: «I GOL AL 90°? SOLO SFORTUNA»

Uno dei pilastri del nuovo Agropoli è sicuramente Giampaolo Parisi che, in coppia con Calabuig fa della coppia centrale dei Delfini, una delle più affidabili del campionato. Nelle ultime due gare però il destino ha voluto che si beccasse gol all’ultimo minuto in una di quelle strane coincidenze che, per chi non vede le gare, può far porre più di un quesito. Per sgomberare il campo da equivoci..interroghiamo uno dei protagonisti, appunto, Parisi. Ecco le sue parole:” Si, è vero, può sembrare strano e magari dare adito a varie interpretazioni il fatto di prendere gol negli ultimi secondi. Uno magari può pensare a cali di concentrazione, a cali fisici, ma chi mastica di calcio sa che queste coincidenze possono capitare. Abbiamo gettato via due punti negli ultimi secondi, soprattutto a Messina, dopo ottime gare. Non dimentichiamo che giochiamo contro squadre forti, che ti possono punire al minimo sbaglio. Domenica è stato bravo il loro attaccante esterno( Pesce) a mettere palla in mezzo dal fondo ma poteva essere anche il primo minuto e non l’ultimo. Ripeto, è un periodo che gira così, ma passerà. Dobbiamo rimetterci sotto e lavorare...” Più tesa e nervosa dello stessoParisi appare la sua dolce metà, Lia, che soffre in tribuna come il primo degli ultras e che segue il marito ovunque e ne è anche la prima tifosa:” Devo togliermi il vizio di vedere le sue partite. Soffro troppo, mi agito e alla fine sono più stanca di lui. Siamo contenti di aver scelto l’Agropoli. E’ un’ottima squadra è una bella città, tra l’altro vicino a dove abitiamo. Speriamo che questo momento passi. Hai visto quanto è bravo Giampi? Che eleganza nel passo? Però gliel’ho detto, deve essere più cattivo in campo...”  Beh, questa poi…

FONTE CILENTO NEL PALLONE

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...