SALERNO SEQUESTRATO CARBURANTE AL PORTO


 

Duecento litri di gasolio sequestrati e due persone denunciate all’autorità giudiziaria: questo il bilancio di una serie di controlli effettuati presso il porto commerciale di Salerno dagli uomini della guardia di finanza. Nel procedere al controllo di un autocarro proveniente dalla Tunisia via Palermo i finanzieri hanno scoperto che il conducente ne aveva modificato le caratteristiche tecniche mediante l’applicazione di un doppio serbatoio, risultato a vista scollegato dall’impianto di alimentazione, allo scopo di nascondere 140 litri di gasolio: secondo la normativa vigente è possibile infatti introdurre nel territorio comunitario solamente dieci litri di prodotti infiammabili. Fiamme gialle e agenti della dogana hanno quindi denunciato il conducente del veicolo, un cittadino tunisino, per aver tentato di sottrarre in maniera fraudolenta il carburante all’accertamento e al pagamento dell’accisa, mentre l’autocarro e 130 litri di gasolio sono stati posti sotto sequestro penale e amministrativo.Nel corso di ulteriori controlli gli inquirenti hanno scoperto che un altro cittadino tunisino, a bordo di una Opel Astra, aveva nascosto 80 litri di gasolio in quattro taniche. Per l’uomo è stata applicata la stessa procedura del connazionale: 70 litri di gasolio sono stati sequestrati. Secondo quanto dichiarato dai trasgressori, il carburante era stato acquistato il giorno prima in Tunisia ad un prezzo molto competitivo (pari a circa 60 centesimi al litro) rispetto a quello praticato in Italia, soprattutto in questo periodo di crescita dei prezzi di vendita al pubblico.

 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...