SALA CONSILINA SI E’ DIMESSO IL COORDINATORE CITTADINO DEL PDL LUISO NEL MIRINO RUSSO E IANNONE


Il segretario provinciale Antonio Russo e il suo vice Iannone il quale è vice anche di Cirielli alla presidenza della provincia sono stati presi di mira dal segretario cittadino del PDL di Sala Consilina Luisi ( nella foto) il quale si è dimesso dopo una lunga riflessione. Il coordinatore cittadino di Sala Consilina del popolo della libertà Nicola Luisi, candidato alle ultime provinciali con il Pdl, per la mancanza di risposte del partito alle vaste problematiche del Vallo di Diano
Rosario Nicola Luisi delegato nazionale ed ex coordinatore cittadino FI-PDL, candidato alle ultime elezioni provinciali nella lista del PDL, ha dichiarato ufficialmente di volersi dimettere dal partito Popolo della Libertà e da tutti gli organi competenti.

Con un Pdl ormai completamente allo sbando, con una visione centralistica della gestione degli enti amministrati, a discapito delle periferie, con un partito che a livello locale non ha più credibilità, sono venute meno le condizioni per una permanenza all’interno di questa formazione politica.La volontà dei vertici provinciali del Pdl e di tutti e gli eletti regione, camera e senato di  non affrontare con determinazione molte difficoltà riscontrate all’interno del territorio del Vallo di Diano (vedi tribunale Sala Consilina) dopo un periodo considerevole di profonda riflessione e dopo aver preso atto che i ripetuti segnali inviati al partito sono rimasti inevasi, a ricorrere allo strumento delle dimissioni, considerata l’impossibilità di non poter scrivere una pagina dignitosa della politica locale, nelle file de Il Popolo della Libertà.”Come cittadino, comunque, sarò ben lieto di sostenere quei provvedimenti  finalizzati allo sviluppo economico, sociale e culturale di Sala Consilina  e di tutto il territorio del Vallo di Diano pronto  a tutelare tutti quei elettori 1826 che lo hanno onorato del proprio consenso alle scorse elezioni provinciali – dichiara Luisi – cercando di impegnarsi alla costruzione di un interesse territoriale che finalmente non venga visto più solo come un contenitore di voti sia da destra che da sinistra ma che dia finalmente dignità e speranza a un territorio  che negli ultimi anni è stato solo terra di conquista dall’invasore di turno”.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...