MONTANO ANTILIA DONNA TENUTA SEGREGATA DAL MARITO SI SALVA CON UN BIGLIETTO


Aveva segregato la moglie in casa perché non voleva che tornasse nel suo paese d’origine: un cittadino di nazionalità marocchina è stato arrestato a Montano Antilia dai militari della tenenza della guardia di finanza di Vallo della Lucania. A dare l’allarme è stata la donna stessa che ha chiesto aiuto lanciando un biglietto dal balcone dell’abitazione nella quale si trovava. Le fiamme gialle hanno constatato che effettivamente l’ingresso era chiuso e che anche il balcone era ostruito da una recinzione metallica alta oltre 2 metri.

Alcuni militari delle fiamme gialle hanno quindi fatto irruzione nell’abitazione mentre altri finanzieri hanno rintracciato l’uomo, un cittadino marocchino di 27 anni. La donna, 22 anni, ha detto ai finanzieri di essere rimasta rinchiusa per diversi giorni e di temere che il marito le impedisse anche altro: l’uomo è stato quindi arrestato in flagranza di reato di sequestro di persona. La procura della Repubblica di Vallo della Lucania ha disposto quindi gli arresti domiciliari in un luogo diverso da quello presso il quale risiedeva con la moglie, in attesa del rito direttissimo.Era imprigionata in casa con un’unica via d’uscita, il balcone, ostruito da una recinzione metallica alta due metri. Agli uomini che l’hanno soccorsa la ragazza ha raccontato di essere stata rinchiusa per giorni, di temere ancora ritorsioni da parte del marito e di voler ritornare nel suo paese d’origine. Al momento l’operaio si trova agli arresti domiciliari, con l’accusa di sequestro di persona.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...