AGROPOLI MILILLO: “TROPPO SILENZIO IN QUESTA CITTA’ “


Agropoli. “Ma quanto silenzio in questa città. E’ giunto il momento di darsi da fare e di parlare. Il porto di Agropoli è gestito da un gruppo ristretto di persone che non ne favorisce lo sviluppo. E il mancato attracco del Metrò del Mare per questa stagione estiva che volge al termine, con tutte le ricadute negative del caso per quanto concerne l’incremento dei flussi turistici, ne è certamente la dimostrazione”. Parole dettate in pubblico dal colonnello  agropolese dei Carabinieri Fausto Milillo, in qualità di responsabile dell’associazione VitamareClub, che sabato mattina proprio nell’area portuale di Agropoli ha presentato il programma delle attività. “Un porto come quello di Agropoli  rappresenta certamente una struttura  che vale un tesoro, ma occorre aprirlo alla partecipazione di tutti e in particolari di quanti ne hanno competenza”, ha sottolineato il rappresentante dell’Arma. “In Consiglio comunale sulla vicenda del Metrò del Mare come su altre il Pdl svolge in maniera incalzante il proprio ruolo all’opposizione dell’amministrazione guidata da Alfieri –  ha dichiarato Pasquale Di Luccio che è stato candidato a sindaco per la coalizione di centrodestra nel corso delle elezioni amministrative dello scorso maggio – Come attenzione è stata e viene rivolta alla balneabilità della spiaggia a Marina dichiarata tale dall’Asl a inizio stagione estiva. Ma i pontili installati, ed il continuo andare e venire dei natanti a motore, certamente ha reso inquinato questo specchio di mare. Senza che il Comune provvedesse di conseguenza ad installare il cartello con la scritta del divieto di balneazione”. Vincenzo Pepe, presidente di Fare Ambiente, ha annunciato che dalla prossima primavera l’imbarcazione della sua associazione ambientalista, ieri ormeggiata al porto di Agropoli, “sarà presente lungo i litorali italiani per assegnare le stelle sulla scorta di valutazioni e dati reali riguardanti sia lo stato delle acque che i servizi offerti all’interno dei vari porti italiani”.

Sergio Vessicchio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...