AGROPOLI PDL CAPO CONVOCA GIULIANO E PESCA MA I DUE PRENDONO LE DISTANZE


Il tentativo di Mario Capo è andato ancora a vuoto. L’ex consigliere comunale e attuale componente provinciale del PDL vicinissimo a Gasparri aveva chiamato a casa sua per una riunione alcuni esponenti del centro destra locale,Gianluigi Giuliano, Mario Pesca,Vinecnzo De Luca,Pasquale Di Luccio,Michele  Nappi e Alfonso  Migliorino. Nessuno degli invitati sapeva il perchè di questa riunione di ieri sera o meglio di certo non lo sapevano Giuliano e Pesca i quali in perfetta buona fede sono andati come è giusto che fosse. Si sono trovati invece partecipi di una cena che aveva lo scopo di fare consenso questa volta per una convention con la Meloni ad Agropoli probabilmente in chiave politiche 2013.Anche perchè è ben noto che Mario Capo quando fa qualcosa ha delle mire precise. Insomma quando Capo dirà alla Meloni o a chi gli ha detto di sostenere la Meloni molto probabilmente Gasparri o qualcuno interno al PDL che lo sostiene in chiave incarichi , potrà sostenere di avere il sostegno di persone serie e piene di voti. Capire le intenzioni di Capo però ieri sera è stato facile, sia Giuliano che Pesca hanno  subito intuito  il motivo di tale cena. I due erano andati perchè probabilmente pensavano di poter parlare di una riorganizzazione interna del centro destra, cosa per la quale Capo dovrebbe restare fuori fanno sapere iscritti e simpatizzanti del partito,invece si sono trovati di fronte all’ennesimo tentativo di Capo di volersi accreditare nei confronti di esponenti altolocati del partito per poi ottenere come è ben noto lecitamente  incarichi. Giuliano e Pesca naturalmente avendo subito capito il tutto hanno già preso le distanze da tale disegno e pensano ad una riorganizzazione del centro destra locale coinvolgendo forze nuove e anche recuperando soggetti importanti pieni di consenso che non hanno mai avuto dalla politica ma sempre dato. Quella di ieri sera è stata la prima uscita politica di Capo dopo il suo fallimento politico alle elezioni locali del maggio scorso quando da organizzatore della campagna elettorale del PDL è stato capace di trascinare il partito al minimo storico. Ogni tanto bisogna farsi anche l’esame di coscienza e guardare ai risultati politici che condannano senza appelli Mario Capo.

Sergio Vessicchio

Annunci

3 thoughts on “AGROPOLI PDL CAPO CONVOCA GIULIANO E PESCA MA I DUE PRENDONO LE DISTANZE

  1. Caro Sergio, ho appena letto il tuo articolo e, molto francamente, mai e poi mai avrei potuto immaginare che aver partecipato ad una cena privata a casa di cari amici potesse essere una notizia da leggere sulla stampa. Innanzitutto, colgo l’occasione per ringraziare ancora una volta l’amico Mario Capo e la sua gentile Signora per l’invito rivoltomi e per la squisita ospitalità riservata a me e agli altri suoi invitati. Mi consentirai, caro Sergio, ma io non ho da prendere alcuna distanza da Mario Capo, nè è e sarà mai mia intenzione prendere le distanze da qualsiasi altro esponente ed elettore del centro destra, anzi, a maggior ragione, rimango convinto che bisogna lavorare serenamente per riunire tutte le anime del centro destra ad Agropoli.

    • Caro Gianluigi prendo atto della tua corretta lettera che naturalmente pubblichiamo e siamo anche d’accordo su tutto quello che scrivi è naturale però che ogni elettore del centro destra di Agropoli non può non prendere atto di quanto da tempo avviene e che vede coinvolto Mario Capo. La tua grande onestà politica e intellettuale insieme a quella dell’avvocato Pesca ha portato Di Luccio chiara espressione di Mario Capo ad essere quale consigliere comunale, non gli basta a Mario Capo? Crediamo invece che la definitiva uscita di Mario Capo dalla scena politica locale sia l’inizio di un percorso importante per il centro destra locale e sia foriera di una nuova stagione per l’alternativa al centro sinistra di Agropoli. Continuare a pensare che si deve fare la politica per ottenere incarichi ci sembra ormai pretestuoso e fuori condizione. Io continuerò a combattere con tutte le mie forze l’andazzo e mi opporrò con tutto me stesso a chi usa i partiti politici per ottenere incarichi.
      Sergio Vessicchio

  2. Bravo Sergio, il tempo dei questuanti, per proprio conto, è finita! Le cose stanno come dici tu, anche perchè conosciamo il personaggio, che pensa, da sempre, al proprio tornaconto, piuttosto che i simpatizzanti della sua parte politica. Ricordiamo ancora i vagiti di quanto fu escluso da una competizione elettorale e corse dal suo mentore, che lo consolò con un incarico per migliai ndi eurini! … ‘u piccio rende! Auguri agli elettori del centrodestra agropolese, io sono debole di stomaco quindi…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...