IERI BATTIPAGLIA HA PREMIATO IL SUO OLIMPIONICO BONINFANTE


BATTIPAGLIA. «Battipaglia è orgogliosa di DanteBoninfante, deve essere un esempio da seguire per tutti noi». Queste le parole con cui il sindaco Giovanni Santomauroha salutato ieri mattina il pallavolista Dante Boninfante, 35 anni, medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Londra, a cui la città di Battipaglia ha voluto dedicare un meritatissimo tributo. Unico atleta della provincia di Salerno a prendere parte alle ultime Olimpiadi, primo battipagliese a conquistare una medaglia olimpica, ieri Boninfante è stato premiato dal sindaco Santomauro e dall’assessore allo sport Osvaldo Ferullo. Prima di Boninfante, Battipaglia aveva solo sfiorato l’idea di un premio olimpico, rappresentata da Santino Telese alle Olimpiadi di Roma del 1960 in qualità di tedoforo.

A mezzogiorno, puntualissimo come forse ha imparato ad essere da quando si è trasferito a Treviso all’età di 14 anni, Boninfante si è presentato a Palazzo di Città accompagnato dalla moglie Marika, dal figlio Mattia, dalla madre e dai suoceri. Tra le mani la medaglia di bronzo. Dopo il saluto con il sindaco Santomauro, Boninfante si è presentato dinanzi al folto pubblico presente nella Sala Conferenze, quindi il taglio della torta all’interno del Salone di rappresentanza. «La nazionale di pallavolo era partita alle Olimpiadi con grandi aspettative di podio – ha raccontato Boninfante – noi ci abbiamo voluto provare fino all’ultimo e non è stato facile riprenderci dopo la sconfitta in semifinale. Ma vedendo le altre due squadre sul podio, per noi questa vale come una medaglia d’oro».

Boninfante, svincolato dopo l’esperienza alla M Punto Roma Volley, ha parlato del futuro: «Con le Olimpiadi ho aggiunto un altro tassello alla mia carriera. Non giocherò più in Italia. La prossima settimana partirà per il Qatar, dove giocherò il Mondiale per Club con l’Al-Arabi fino a metà ottobre. Poi andrò in Polonia, ma sto ancora valutando la squadra per cui giocare.». Sull’accoglienza avuta , Boninfante ha detto che «non mi aspettavo tutto questo affetto. La gioia per questa medaglia è immensa, ma condividerla con il proprio paese è tanto. Spero di aver dato un buon esempio».

Francesco Piccolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...