A DUE ANNI DALLA MORTE A POLLICA SI RICORDA ANGELO VASSALLO


POLLICA. L’hanno voluta chiamare “Festa della speranza”. Un augurio per un futuro migliore, un auspicio di legalità e maggior rispetto dell’ambiente.A Pollica si ricorda Angelo Vassallo, il sindaco pescatore, barbaramente ucciso nella notte tra il 5 e il 6 settembre di due anni fa. Per quell’occasione, la fondazione intitolata a suo nome ha promosso una tre giorni di incontri, dibattiti e proiezioni sui temi cari ad Angelo: la pesca, lo sviluppo del territorio e la bella politica.

Non sarà una passerella politica, ci tiene subito a specificare Dario Vassallo, presidente della fondazione “Angelo Vassallo – sindaco pescatore” che ha promosso l’evento senza alcun partner politico, ma con la sola collaborazione del Comune di Pollica. Il primo appuntamento è per sabato, presso l’Arena del mare di Acciaroli, alle ore 19, con un incontro sul tema “Problematiche della pesca nel Cilento”. Tra gli ospiti della serata il vice presidente del Parlamento europeo Gianni Pittella, che ha presentato a Bruxelles la proposta di legge sulla pulizia dei fondali marini promossa dalla Fondazione e dal Comune; poi il sindaco di Pollica Stefano Pisani e il senatore Alfonso Andria. Ma i veri protagonisti saranno i pescatori cilentani, che da hanno aderito al progetto di pulizia dei fondali marini recuperando e differenziando i rifiuti che si impigliano nelle reti durante le battute di pesca. A conclusione della serata ci sarà la proiezione del cortometraggio “Il principe azzurro” di Luca Pagliari.Domenica, invece, la mattinata inizierà – alle 9 – con la randonnée cicloturistica organizzata da Audax Bike Cilento. Alle 19, invece, si parlerà di “Legalità e territorio”: tra gli interventi previsti quello del predidente della fondazione “A voce d’è creature” don Luigi Merola, che presenterà il libro nato dall’incontro fra i “suoi” ragazzi e Marcello D’Orta, il maestro più famoso di Napoli, indimenticato autore di “Io speriamo che me la cavo”.Mercoledì 5 settembre, invece, nel giorno dell’annivesario si parlerà di “Bella politica”, con la presenza del ministro della Coesione territoriale Fabrizio Barca, don Tonino Palmese di Libera, il vicepresidente del Consiglio regionale Antonio Valiante, il primo cittadino Pisani, il presidente della fondazione Dario Vassallo e il direttore della “Città” Angelo Di Marino. A parlare di “bella politica”, però saranno soprattutto decine di sindaci di tutt’Italia (oltre ad un rappresentante dell’Olanda) che in questo anno hanno incontrato la fondazione intitolata al sindaco-pescatore e hanno voluto portare avanti il suo percorso. «Non vogliamo passerrelle – dice Dario Vassallo –ma discutere su come affrontare i problemi reali del territorio, dal lavoro all’ambiente. La presenza di tanti sindaci italiani a Pollica è importante, perché sono loro, al di là del colore politico, a rappresentare lo Stato nei territori, ad essere motore di sviluppo e di progresso. Così vogliamo ricordare Angelo, le sue idee e la sua idea di politica».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...