DOMANI AGROPOLI FESTEGGIA LA MADONNA DELLE GRAZIE GRANDE ATTESA OGGI PRIMA PROCESSIONE……….grande attesa nei quartieri a nord di Agropoli,in serata attesissima benedizione alla città


Oggi pomeriggio vigilia della festa più attesa dell’anno ad Agropoli  La Madonna delle Grazie ci sarà la processione per i quartieri prima della imponente processione di domani pomeriggio. Oggi la Madonna a partire dalle 18,30 farà visita i tanti quartieri dell’area nord della città. Accompagnata dai musicanti della banda di Agropoli  girerà per circa quattro ore. Attesa spasmodica per  l’arrivo della processione e in ogni angolo grandi preparativi. Prima uscita anche per la banda di Agropoli dopo le polemiche degli ultimi giorni,infatti la chiamiamo banda e non Gran concerto bandistico Città di Agropoli perchè di fatto ha perso lo status iniziale di scuola  e si tratta di una banda da giro a tutti gli effetti con dei musicanti che rispettabilmente oggi sono qua e domani sono là,una cosa paesanotta dunque come gli ispiratori..Naturalmente l’imbarazzo è notevole per i furbetti.La protagonista però è la Madonna,questi giorni Agropoli la esalta,la venera e la pone al centro dell’attenzione. Il momento clou di oggi sarà l’arrivo della Madonna in piazza Vittorio Veneto con tanto di benedizione alla città.Poi domani il giorno della festa messa in panegirico in mattinata,Processione nel pomeriggio e in serata con la bellissima statua Lignea portata per le vie di Agropoli si arriva al clou.Grande attesa dunque ad Agropoli

 

INFOAGROPOLI RACCONTA LA STORIA DELL’EVENTO RELIGIOSO:

 

La data dei festeggiamenti, l’11 Agosto, non è casuale ma rimanda ad una serie di miracoli che nei secoli si sono registrati proprio in questo giorno. Il primo risale addirittura al 1764 quando Agropoli fu colpita da una grande carestia.Non pioveva da mesi – racconta lo storico Antonio Infante – i campi erano diventati spogli d’erba, come deperiti. Si narra che alcuni marinai rientrati dalla pesca e impietositi dal terrificante spettacolo di morte e desolazione si siano rivolti alla Madonna del Pozzo (all’epoca così chiamata per la presenza nei pressi dell’antica cappella di un pozzo) pregandola di cessare il fenomeno. Il 10 Agosto del 1764 la calamità fece la sua ultima vittima. Dal giorno seguente piovve per due settimane e la città riprese la sua vita di sempre”. Lo stesso episodio si ripresentò circa due secoli dopo, nel 1909, quando la siccità colpì nuovamente Agropoli. I fedeli invocarono la Vergine che proprio alla vigilia dell’11 Agosto “mandò dal cielo acqua copiosa”. Un terzo episodio miracoloso, tramandato fino ad oggi dagli anziani, risale al 1913 quando dei soldati a causa del maltempo si accamparono nella Chiesa della Madonna delle Grazie e in quella della Madonna di Costantinpoli, nel centro storico, costringendo il vescovo ad interdirla al culto. Qualcuno propose addirittura di trasformare i luoghi sacri in caserme. Il popolo si ribellò ma dinanzi all’indifferenza delle istituzioni non potè far altro che affidare le proprie suppliche alla vergine. L’11 Agosto 1913 dell’acqua iniziò a fuoriuscire dal pavimento delle Chiese allagando i locali e costringendo i militari a lasciarla libera restituendola ai fedeli.

DA INFOAGROPOLI

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...