GIUNTA REGIONALE NEI GRANDI PROGETTI C’E’ MOLTO PER LA PROVINCIA DI SALERNO


Si è riunita a palazzo Santa Lucia la Giunta regionale della Campania, presieduta da Stefano Caldoro. Su proposta del presidente, sono stati nominati i nuovi direttori generali delle Asl Napoli 1 e Salerno, nelle persone rispettivamente di Ernesto Esposito e Antonio Squillante.I due manager sostituiscono i commissari Maurizio Scoppa e Maurizio Bortoletti. Le nomine hanno durata triennale, e segnano il passaggio alla gestione ordinaria delle due Aziende, dopo la fase commissariale.Sempre su proposta del presidente, è stato dato il via libera alla firma di 4 protocolli d’intesa relativi ai seguenti Grandi Progetti:

• “Logistica e Porti – Sistema integrato portuale di Salerno”, che verrà firmato con l’Autorità Portuale di Salerno. Il progetto prevede un investimento complessivo di 73 milioni di euro;

• “Risanamento ambientale dei corpi idrici superficiali della provincia di Salerno”, che verrà firmato con l’Amministrazione provinciale. Il progetto prevede un investimento complessivo di 90 milioni di euro;

• “La Bandiera Blu del Litorale Domitio”, che verrà firmato con Arcadis, l’Agenzia regionale per la Difesa del Suolo. Il progetto prevede un investimento complessivo di 80 milioni di euro;<è> • “Risanamento ambientale e valorizzazione dei laghi dei Campi Flegrei”, che verrà stipulato con il Comune di Pozzuoli. Il progetto prevede un investimento complessivo di 65 milioni di euro.

In totale, i 4 Grandi Progetti impegnano 308 milioni di fondi POR FESR 2007 – 2013. D’intesa con l’assessore al Lavoro Severino Nappi è stato approvato uno schema di accordo quadro sperimentale, da sottoscrivere con la Camera di Commercio di Napoli, per estendere la collaborazione in materia di politiche ed interventi per elevare la competitività dell’economia e del sistema delle imprese.

In campo sanitario, sono state recepite l’Intesa tra Governo, Regioni e Province autonome concernente l’, e l’atto di indirizzo sull’affidamento all’INPS delle funzioni relative all’accertamento dei requisiti sanità in materia di invalidità civile, cecità, sordomutismo, disabilità e handicap. E’ stata altresì approvata una modifica allo statuto della Soresa, con cui viene prevista la decadenza dell’intero CdA nel caso della cessazione della maggioranza dei consiglieri.

In campo agricolo, sono state approvate la nuova stesura del Piano per la prevenzione e la lotta agli incendi boschivi, le procedure per il riconoscimento degli stabilimenti del settore alimentare e dei sottoprodotti di origine animale e lo schema di regolamento su raccolta, coltivazione e commercio dei tartufi destinati al consumo.

La Giunta ha altresì adottato il piano operativo – economico di gestione della Scuola regionale di polizia locale relativo all’annualità 2012.

Su proposta del vicepresidente Giuseppe De Mita è stato deciso di definire un Piano regionale di Intervento, sulla base dell’Accordo di Programma con il Mibac, per la valorizzazione, conservazione, gestione e fruizione del patrimonio storico, artistico, architettonico e paesistico della Campania.

Di intesa tra De Mita e l’assessore al Bilancio Gaetano Giancane sono stati definiti gli indirizzi per l’esame di abilitazione all’esercizio della professione di guida turistica.

Su proposta di Giancane è stata altresì deliberata, in attuazione della legge regionale 1 del 2012, la compensazione tra crediti e debiti con gli enti locali, eccetto le liquidazioni dei programmi finanziati dall’ Unione Europea.

Su proposta dell’assessore all’Istruzione Caterina Miraglia è stato deciso di realizzare un ulteriore intervento nell’ambito dei progetti di educazione degli adulti, teso al consolidamento delle competenze. L’azione sarà realizzata in locali di Napoli aperti alla città.

Su proposta di Nappi, la Giunta ha approvato lo schema di accordo di collaborazione con la Regione Sardegna in materia di politiche del lavoro e le linee guida per la formazione nella filiera dell’aerospazio.

Infine, su proposta dell’assessore all’Ambiente Giovanni Romano, è stato definito il nuovo metodo per il calcolo della percentuale di raccolta differenziata, avviata la fase di consultazione pubblica per il Piano regionale di bonifica dei siti inquinati, ridefinite le procedure per il rilascio dell’autorizzazione unica per gli impianti di smaltimento e nominate le guardie ambientali volontarie designate dalla Provincia di Caserta.

 

LE INTERVISTE

“Con l’approvazione dei 3 Grandi Progetti sul Litorale Domitio, i Laghi flegrei e i corpi idrici della Provincia di Salerno – ha detto l’assessore Edoardo Cosenza, responsabile del coordinamento Grandi progetti – si va completando il quadro di finanziamento delle opere di depurazione dell’intero litorale campano.

“Nello specifico, il grande progetto La Bandiera blu del Litorale Domitio, che vale 80 milioni di euro e il grande progetto sul Risanamento ambientale dei laghi flegrei, per 65 milioni di euro, vanno considerati unitamente a quello recentemente approvato relativo alla depurazione delle aree interne, che vale 100 milioni, poiché rappresentano l’avvio della grande operazione di riqualificazione dell’intero litorale casertano, che è una delle aree a maggior potenziale di sviluppo della Campania.

“Il Grande progetto sul risanamento ambientale dei corpi idrici superficiali della provincia di Salerno, che vale 90 milioni di euro va considerato unitamente – ha affermato Cosenza – a quello già approvato relativo al ripascimento del litorale salernitano (che vale 70 milioni di euro) e che porterà nel 2015, ad una spiaggia più estesa e ad un mare completamente disinquinato.

In generale le opere strategiche che saranno realizzate per la Campania riguardano i problemi della difesa del territorio, della depurazione, dei grandi assi viari e altri problemi. Stiamo lavorando per rendere cantierabili molti altri interventi entro la fine del 2012. In totale, con i 308 milioni di euro di oggi, arriviamo a 2,2 miliardi di risorse stanziate per i 15 Grandi Progetti approvati dall’amministrazione regionale.”

“L’approvazione dei tre grandi progetti sul Litorale Domitio, i Laghi flegrei e i corpi idrici della Provincia di Salerno – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Giovanni Romano – evidenziano il grande impegno del presidente Caldoro e dell’intera Giunta per le tematiche ambientali. Con i fatti e con l’utilizzo di risorse vere, stiamo dimostrando che esiste una strategia complessiva per le zone attualmente condizionate, in maniera evidente, da pesanti criticità.

“Stiamo lavorando in maniera concreta: i grandi progetti sono perfettamente in linea con il grandissimo sforzo compiuto dal mio assessorato per la pianificazione, sforzo che ha portato alla definizione e approvazione del Piano di gestione dei rifiuti urbani, di quelli speciali, delle Bonifiche, nonché alla prossima approvazione del Piano di tutela delle Acque. In questo modo – ha aggiunto Romano – stiamo mantenendo fede agli impegni del programma.”

“Nei Grandi Progetti – ha sottolineato il presidente Stefano Caldoro – il recupero ambientale è prioritario. Le misure messe in campo mirano alla riqualificazione, alla difesa e alla promozione di quanto abbiamo in Campania.

“Siamo sulla buona strada”, ha concluso il presidente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...