SERIE D, I GIRONI ANCORA IPOTESI L’AGROPOLI CON LA GELBISON NEL GIRONE I E’ QUASI CERTO


LA PREFETTURA DI SALERNO DA LE SUE PRESCIZIONI

Non ci sarà da scervellarsi più di tanto per comporre i gironi di serie D per la stagione 2012/13. A Roma, sede della Lega Nazionale Dilettanti, si lavora anche in base alle prescrizioni che sono arrivate. Infatti, un fax della Prefettura di Salerno ha imposto determinate scelte per evitare che si svolgano alcuni incontri di grande pericolo per l’ordine pubblico. Saranno solo 4, al momento e salvo esclusioni in seconda battura della Covisod, le squadre campane che parteciperano al girone I, quello calabrese-siciliano che viene integrato con i club campani. Dopo i fatti dello scorso anno, sarà vietato inserire Battipagliese ed Acireale nello stesso raggruppamento, il che va a spostare il club di patron Amoddio nel gruppo H, riservato alle società pugliesi. Sono solo ipotesi, ovviamente non lo è il fax della Prefettura salernitana, ma gli accoppiamenti saranno decisi proprio in base a motivi riguardanti l’ordine pubblico. Un bel casino lo hanno creato Torre Neapolis e Hyria. Al Comitato Interregionale sanno benissimo che una squadra è di Torre del Greco e l’altra di Nola, ma la problematica è vasta. A questo punto, il Torre Neapolis deve evitare l’Eboltana, che ancora deve presentare la fideiussione. Dovesse farlo, entro giovedì, termine ultimo, la società di Eboli non potrebbe essere inserita nello stesso girone dei tifosi corallini, per i fatti avvenuti al Liguori qualche anno fa, ma avrebbe problemi anche nel girone pugliese per la presenza della Battipagliese.E’ questo il grande inghippo, perché per il resto la Gelbison è destinata al girone siciliano, così come lo sarebbe anche l’Agropoli. Due club, invece, potrebbero finire nel raggruppamento con le laziali, e sono Ischia e Hyria, che riprende numero di matricola e storia della Turris 1944, da 13 anni assente nel girone laziale e quindi pronta ad accedervi.  Per le altre, spazio nel girone pugliese, dove non c’è più il Casarano che non si è iscritto, mentre il Nardò deve ancora presentare la fideiussione e ha rischiato fino all’ultimo momento. Monopoli e Bisceglie, nel girone H, proveranno a fare la parte del leone, ma dovranno stare attente alle campane.C’è anche un caso di incompatibilità, ad esempio, tra Savoia e Casertana, ma non c’è stato divieto da parte della Prefettura di Napoli o Caserta di inserire le due squadre nello stesso girone, quindi i due club potrebbero ritrovarsi, dopo gli scontri nei playoff degli anni scorsi, soprattutto in campo. Il tutto, sempre che la Casertana presenti la fideiussione.

Grande fermento, quindi, in attesa delle decisioni della Covisod di giovedì, che potrebbe escludere qualche altra società oltre alle quattro che non si sono iscritte. E a rischiare è soprattutto l’Ebolitana.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...