Incidente stradale nella notte, perde la vita una 32enne di Capaccio


Ancora un incidente mortale, nella notte, sulle strade della provincia di Salerno. Verso le ore 1:15, lungo la tortuosa Via Spineta Mare che da Battipaglia conduce al lungomare, un tragico scontro tra due automobili è costato la vita ad una giovane di Capaccio, Emanuela Polito(nella foto) di 32 anni, domiciliata a Firenze ma la cui famiglia risiede in località Gromola-Varolato. Il tragico sinistro è avvenuto nei pressi della nota pizzeria la “Fabbrica dei Sapori”: l’auto sulla quale era a bordo Emanuela con altre amiche, una Toyota Yaris blu, era ferma ad uno stop quando all’improvviso, nel ripartire, è stata travolta da una Seat Leon che procedeva ad alta velocità sulla strada che interseca l’incrocio, per nulla illuminato. Un impatto laterale tremendo, che ha visto la Yaris finire in una cunetta sita sul lato opposto della strada. Alla terribile scena hanno assistito altre ragazze della stessa comitiva, a bordo di un’altra auto in coda allo stop, che si sono subito prodigate nel soccorrere le amiche investite dando l’allarme, in preda alla disperazione. A bordo della Yaris, altre tre giovani donne, tutte di Capaccio, le quali hanno riportato escoriazioni e ferite varie: la più grave, alla guida dell’auto travolta ed ancora sotto shock, è ricoverata all’ospedale civile di Battipaglia dove i medici le hanno prescritto 25 giorni di prognosi. Illeso il giovane salernitano che, in compagnia della fidanzata, era alla guida della Seat Leon. Emanuela, invece, seduta proprio sul sedile della fiancata esposta allo scontro, purtroppo non ce l’ha fatta: è deceduta durante il trasporto in ambulanza nonostante sul posto siano intervenuti, tempestivamente, le unità della Croce Rossa, i vigili del fuoco ed i carabinieri della Compagnia di Battipaglia, agli ordini del capitano Giuseppe Costa. Secondo le prime testimonianze, la giovane era tornata a casa per un periodo di vacanza ed aveva trascorso l’ultimo sabato sera con le amiche di sempre prima di far ritorno in Toscana, dove lavorava con la sorella come receptionist in un noto albergo fiorentino. La sua vita è stata stroncata sull’asfalto proprio sotto gli occhi delle amiche del cuore, con le quali pochi giorni fa, l’8 settembre scorso, aveva festeggiato il suo 32esimo compleanno. Il sindaco di Capaccio Paestum, Pasquale Marino, ha espresso il proprio cordoglio alla famiglia della giovane vittima.

About these ads